Visita con noi

L'Atelier delle Idee.

Scienza & metodo Biostoria

Scienza & metodo Biostoria
Prof. Antonia Colamonico, epistemologa.

Centro Studi - Acquaviva F. (BA)

Centro Studi - Acquaviva F. (BA)
aula cenacolo

mercoledì 25 giugno 2008

Incontro di Poesia: I poeti a Oliveto Citra






PROPRIO LÌ



(da “Dovevamo saperlo...” di Raimondo Venturiello, Ed.
Pagine, Roma 2007)



È proprio lì


in una sconosciuta curvatura

che spazio tempo tesero l’agguato

e fu big bang a dilatare monadi

erranti, in sé racchiuse ed orbitanti

a precipizio ormai di buchi neri

d’insonne angoscia mai liberatoria

da mali antichi e nuove corrosioni

a venti gelidi di solitudine.

E proprio lì

rifulgere si videro le monadi

scoprendo come l’una fosse specchio

all’altra a rivelare schiusi scrigni

di desideri e sogni ormai riposti

e a proiettarle in orbita di fuga

insieme dalle terre desolate

e prive di respiro in cui languivano,

tant’è che più non fu per loro apnea.

È proprio lì


che in un istante appena melodie

e canti risuonarono ed il cielo

caleidoscopio fu che rifletteva

coloratissimo mosaico d’anime


e l’aria ne raccolse profumandosi

le essenze miste a quelle di fiorita

e rinnovata doppia primavera

già pronta ai ricchi frutti dell’estate.

E proprio lì


di tempo e di stagioni l’implosione

avvenne interiormente e palingenesi

di storia mai vissuta ma sognata

tracciata fu, svelando itinerari


silenti tra gli incanti primordiali

di corpi ed anime in lavacro al coro

di angeliche sonorità custodi

di sacro fuoco in dono a noi vestali.







VIVERE

di Tony Kospan


Prigionieri del nostro mondo...

chiusi da invisibili barriere reali...

abbracciati alle sbarre dei giorni

spauriti cerchiamo

tra le pieghe del vivere

l'incontro che ci porta alla fuga.

Liberi nel nostro sogno

aperti con ampie ali virtuali

avvinti ai fili delle notti

sereni cerchiamo

tra le pieghe delle nuvole

il nido che ci porti all'oblio.


Legati da corde e catene

ma liberi nelle menti e nei cuori

tra chiari e scuri

gaudii e patemi

attese e delusioni

solchiamo i mari dell'esistenza

in attesa del mistero…




I colori del cielo a Birkenau


di Lino Lista


Non c’è più luce negli occhi di Sara,

giace nelle pupille

distese sui vetrini

nella baracca trenta a Birkenau,

le studiano gli allievi di Mengele.


Pietà.

Non dite i colori del cielo,

è troppo scuro il fumo

che s’alza in nembi dalle ciminiere

e sporca il blu coi grigi,

non ditele mai “manna”,

non ditele mai “neve",

quella che piove a Birkenau è cenere,

polvere bianca che ricopre il campo,

che si solleva ad ogni passo d’oca,

e Sara sa che cosa la produce,

Sara conosce a Birkenau che brucia

nella speranza che diventi colla

in gola e sulle labbra della Storia.

Non dite “Altrove, domani è più bello,

l’oriente già s’indora

e porterà il mattino l’oro in bocca”,

un’alba, Sara sa, sorge e tramonta;

non ditele mai “sole”,

non ditele mai “raggi”,

Sara conosce i runici gioielli,

le svastiche vendute nei mercati

dei denti, dei capelli e dell’usato.


Non c’è più luce negli occhi di Sara,

erano gocce azzurre

diversamente chiare,

nella baracca trenta a Birkenau

la specie si degrada con gli studi.




Canto di poesie

di Francesco Paolo Dellaquila


L’impervio scosceso

dal piano ai monti

convogliò voci

amoreggiando tessuti di parole.

Con fili d’oro congiunse

contorni all’ascolto del cielo

e musiche ascesero

dolci al vento e alla luce

e mai tramonto

fu così dono

a cuori d’Angeli bianchi

che per poesia

posarono le ali al palco.





Il Filo S.r.l. - Palestre della Mente -

Via S.no Ventura, 47/d
70021 Acquaviva delle Fonti (BA)
Tel. 080 4035889

Amministratore Unico
Dr. Marcello Mastroleo


Boston - MIT / interno area studenti

Perugia. Esame di PH.D.

Collaborazioni

Collaborazioni
la bellezza dell'Umanità

Perugia, Agosto 2008