Visita con noi

L'Atelier delle Idee.

Scienza & metodo Biostoria

Scienza & metodo Biostoria
Prof. Antonia Colamonico, epistemologa.

Centro Studi - Acquaviva F. (BA)

Centro Studi - Acquaviva F. (BA)
aula cenacolo

domenica 23 marzo 2008

La Mente Complessa per Edgar Morin



Tra la ricca produzione concettuale di E. Morin, quella che preferisco rileggere è la sua opera autobiografica “I miei demoni”, che permette di studiare il suo pensiero, attraverso l’indagine critica della sua stessa mente. È l’auto-critica della critica sul metodo. È una forma di introspezione di secondo livello, in quanto l’autore, spiega il perché dei suoi pensieri intorno al mondo, dapprima a se stesso e poi al lettore. Il testo diviene un viaggio segreto nella sua coscienza che, a sprazi, gli illumina i perché di suoi stessi criteri di giudizio.

“… rendere l’osservatore parte della sua stessa osservazione, volgersi verso se stessi per oggettivarsi, comprendersi e correggersi rappresentano per me un principio ideale e insieme una necessità etica… l’esercizio permanente dell’auto-osservazione… dà vita ad una seconda coscienza – una coscienza vera – legandosi …al Me-scettico, ironico ed estetico… al Me-testmone, nascosto nelle profondità di ognuno di noi… anch’io come tutti provo risentimento e rancore, ma l’esercizio autocritico mi aiuta, se non a superarli, almeno a non consentire che prendano il sopravvento…

La mia etica per l’altro nasce dalla “fede” … ma si fonda sulla concezione dell’essere umano. Nel Paradigma perduto ho sviluppato l’idea dell’uomo sapiens-demens, traendo le conseguenze logiche della concezione di Mac Lean di un cervello uno e trino, che ha in sé il paleocefalo (un’eredità dei rettili, fonte dell’aggressività, del del calore, delle pulsioni primarie), il mesocefalo (eredità degli antichi mammiferi, in sui sono connessi tra loro lo sviluppo dell’affettività e la memoria a lungo termine) e la corteccia che, di dimensioni ridottissime nei pesci e rettili , fra i mammiferi cresce sino a racchiudere tutte le strutture dell’encefalo e a formare i due emisferi cerebrali, e che con la zona neo-cortecciale raggiunge nell’uomo uno sviluppo straordinario. Non essendoci gerarchia, ma un alternarsi fra queste tre istanze cerebrali – intelligenza, affettività e pulsione – con il predomino a seconda dei momenti e degli individui, dell’una sull’altra, è facile concludere non solo che la razionalità è estremamente fragile…

... la mia concezione dell’individuo implica la nozione di multipersonalità potenziale … “il fenomeno dello sdoppiamento della personalità nel suo carattere patologico estremo non fa che mettere in evidenza un fenomeno normale, in base a cui la nostra personalità si cristallizza in forme differenti non soltanto a seconda dei ruoli sociali che siamo costretti a giocare… ma anche a seconda delle circostanze: la collera, l’amore, l’odio, la tenerezza ci fanno davvero passare da una personalità all’altra, modificando non solo le nostre voci e comportamenti ma la stessa gerarchia interna paleo-meso-neo-cefalica. In tal modo siamo certamente in possesso di numerose personalità, l’una dominante e le altre che emergono occasionalmente

Queste considerazioni non mi convincono dell’impossibilità di giudicare, ma della necessità di rendere più complesso il mio giudizio. In questo senso la mia etica è indissociabile dalla conoscenza complessa e conduce da un lato alla tolleranza, e dall’altro alla comprensione."

( da E. Morin. I miei demoni. Ed. Biblioteca Meltemi. Roma, 1999.)

Il Filo S.r.l. - Palestre della Mente -

Via S.no Ventura, 47/d
70021 Acquaviva delle Fonti (BA)
Tel. 080 4035889

Amministratore Unico
Dr. Marcello Mastroleo


Boston - MIT / interno area studenti

Perugia. Esame di PH.D.

Collaborazioni

Collaborazioni
la bellezza dell'Umanità

Perugia, Agosto 2008